AGGIORNAMENTO ALBI Giudici Popolari per le Corti di Assise e per le Corti di Assise di Appello- Biennio 2020 /2021 - Legge 10 aprile 1951 n. 287 e s.m.i.

La categoria

08/04/2019

AGGIORNAMENTO ALBI Giudici Popolari per le Corti di Assise e per le Corti di Assise di Appello- Biennio 2020 /2021  -  Legge 10 aprile 1951 n. 287 e s.m.i.

Prot. n°827

 

AGGIORNAMENTO ALBI Giudici Popolari per le Corti di Assise e per le Corti di Assise di Appello- Biennio 2020 /2021  -  Legge 10 aprile 1951 n. 287 e s.m.i.

                                                             

                                                                         IL SINDACO

 

RENDE NOTO che, a norma dell'art. 21 legge 10 aprile 1951 n. 287 e s.m.i., da oggi a tutto il mese di luglio saranno aggiornati gli albi dei giudici popolari per le Corti di Assise e le Corti di Assise di Appello.

 

Tutti coloro che sono in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge sono invitati a iscriversi nei rispettivi elenchi.

I Giudici Popolari per le Corti di Assise devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) Cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici;

b) Buona condotta morale;

c) Età non inferiore ai 30 e non superiore ai 65 anni;

d) Licenza di scuola media di primo grado, di qualsiasi tipo.

 

I Giudici Popolari per le Corti di Assise di Appello, oltre i requisiti di cui alle lettere a), b), c) debbono essere in possesso del:

Diploma di scuola media di secondo grado di qualsiasi tipo.

 

Il termine per l’iscrizione è fissato al 31 luglio 2019 .

 

Art. 12 legge 10 aprile 1951, n. 287 – Incompatibilità  -

Non possono assumere l'ufficio di giudice popolare:

a) i magistrati e, in generale, i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all'ordine giudiziario;

b) gli appartenenti a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipende dallo Stato in attività di servizio;

c) i ministri di qualsiasi culto e i religiosi di ogni ordine e congregazione.

    

La Commissione comunale compila gli elenchi e li integra con l’iscrizione d'ufficio di tutti coloro che risultano in possesso dei requisiti prescritti dalla legge, non più tardi dei 30 giorni successivi e precisamente al 30 agosto prossimo.

Durante tale termine la Commissione comunale accerta per ognuno degli iscritti il concorso alle condizioni richieste per l’iscrizione, operando le necessarie modifiche.

 

 Dalla Residenza Municipale, lì   06/04/21019

                                                                                                            IL SINDACO

                                                                                                  Dr. Carlo Giuseppe Iannotti

 

 

Per informazioni  contattare l’Ufficio Elettorale del Comune : Tel - 0824- 813711 – fax – 0824-813597

Mail : pig.sanlorenzo@tiscali.it  -  PEC : suap.elettorale.slm@asmepec.it

 

 

DOMANDA DI ISCRIZIONE

ALL’ALBO DEI GIUDICI POPOLARI

 

 

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI San Lorenzo Maggiore ( Bn )

 

Il/la sottoscritto/a ____________________nato/a in ____________________________    ( ___ ) il ______________residente in San Lorenzo Maggiore ( Bn ) via _________________________ n. ____________ ( rec. Telefonico __________________)

consapevole sulle responsabilità penali conseguenti a dichiarazioni false o mendaci

 

D I C H I A R A

ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, di essere in possesso del titolo di studio di __________________, conseguito presso  nell’anno _________, di esercitare la professione di(1)

 e di trovarsi nella condizione di idoneità stabilita dalla legge 10 aprile 1951, n. 287(2); pertanto

 

C H I E D E

di essere iscritto/a all’:

 

 

Albo dei Giudici Popolari di Corte di Assise

 

 

 

 

 

Albo dei Giudici Popolari di Corte di Assise di Appello

 

Data ___________________________

Firma del richiedente    

___________________________

 

 

 

(1) Art. 12 legge 10 aprile 1951, n. 287; non possono assumere l'ufficio di giudice popolare:

a) i magistrati e, in generale, i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all'ordine giudiziario;

b) gli appartenenti a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipende dallo Stato in attività di servizio;

c) i ministri di qualsiasi culto e i religiosi di ogni ordine e congregazione.

 

(2) Requisiti di idoneità:

a) cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici;

b) buona condotta morale;

c) età non inferiore ai 30 e non superiore ai 65 anni;

d) licenza di scuola media di primo grado per le Corti d'Assise e di scuola media di secondo grado per le Corti d'Assise d'Appello.

 

 

indietro

torna all'inizio del contenuto